World Cup Para-Cycling 5 - 7 Giugno 2015

Si è conclusa domenica 7 Giugno la tappa italiana della Coppa del Mondo di Paraciclismo disputatasi a Maniago in provincia di Pordenone e che anche quest’anno, così come fu per Merano nel 2013 e per Castiglione della Pescaia l’anno scorso è stata affidata come cronometraggio all’Associazione Cronometristi della Provincia di Bolzano.

E’ stato un intensissimo week-end di gare, che ha visto impegnati i nostri Alberto Bergamo, Sergio Conte, Dario Costa e Paolo Spicca nel cronometraggio e nell’elaborazione delle classifiche, coadiuvati dai colleghi di Pordenone per quanto riguarda il fotofinish.

Si è cominciato venerdì 5 giugno con una prova a cronometro individuale, iniziatasi alle 9 del mattino e conclusasi alle 19 di sera, con un breve intervallo ad ora di pranzo. Ben 315 sono stati gli atleti che ad intervalli di 1 minuto hanno preso il via da Sequals (paese natale di Primo Carnera) agli ordini di Paolo Spicca, per approdare dopo 26 km. alla piazza centrale di Maniago gremitissima di gente. Alberto Bergamo ha curato il preavviso con il sistema trasponder, Dario Costa al cronoscrivente Rei e Sergio Conte all’elaborazione delle classifiche.

Sabato 6 giugno alle ore 9 è iniziata la prima gara in linea e di seguito altre 5 partenze senza soluzione di continuità, con Dario e Paolo alla gestione dei tabelloni, e Sergio e Alberto all’acquisizione dei trasponder.

La  domenica 7 giugno si replica con altre 6 gare su strada per le categorie che non avevano gareggiato il giorno prima.

La Manifestazione si è conclusa “col botto” con la  spettacolare Staffetta per Nazioni conclusasi con lo splendido successo dell’Italia, trascinata alla vittoria da uno spettacoloso Alex Zanardi, di gran lunga il miglior frazionista dell’intero lotto, che ha mandato in visibilio il numerosissimo pubblico presente lungo tutto il circuito cittadino di 2 km. Zanardi, il vero mattatore della Manifestazione, aveva in precedenza primeggiato nella cronometro individuale infliggendo al secondo arrivato ben 1’55” sui 26 km del percorso. Sempre lui nella prova in linea aveva dovuto soccombere per un soffio, battuto in volata solo dal Campione del Mondo in carica, l’olandese Tim De Vries. Bene anche gli altri italiani, che in totale hanno concluso con un bottino di 9 vittorie.

Per quanto riguarda le apparecchiature impiegate dall’Equipe, oltre al Fotofinish e a 2 sistemi Trasponder AMB, un rack di tabelloni MicroGraph per la classifica, 3 tabelloni luminosi ALGE per le gare su strada, orologio di partenza e fotocellule per la cronometro.

Rientro in sede in piena notte (ore 2 e spiccioli), stanchissimi ma soddisfatti di aver fornito anche quest’anno un servizio apprezzato ai massimi livelli, a partire dall’UCI (Union Cicliste Internazionale)

A breve nella foto-Gallery le foto della Manifestazione.

Utenti on-line

Attualmente ci sono 0 utenti collegati.