Stella di Bronzo al merito sportivo a Sergio Conte

 
 
 
 
Dopo un passato remoto trascorso tra le fila dei Giudici di Gara del Ciclismo, Conte entra a far parte della Federazione Italiana Cronometristi nel lontano 1970, giusto giusto 50 anni fa.
Da quest’anno è cronometrista benemerito.

Il suo primissimo servizio di cronometraggio lo svolge il giorno 11 Novembre 1970 al vecchio Palaghiaccio di Via Roma al fianco di Asco Mossenta in una partita di Hockey, cui seguiranno altri 2.732 servizi svolti sui più disparati campi di gara di ogni sport, l’ultimo dei quali (per il momento) è datato 11 Ottobre 2020, epilogo del Giro Ciclistico del Friuli. Ed è proprio nel mondo delle due ruote che Sergio svolge in gran parte la sua opera di cronometraggio, potendo contare nel suo lungo palmarès ben 10 edizioni del Giro d’Italia organizzato dalla Gazzetta dello Sport, al seguito di Bugno, Chiappucci e Simoni, ed altrettante, se non di più di quello al femminile, il cui conteggio per ora si ferma all’edizione di quest’anno, che, almeno nelle intenzioni, non sarà l’ultima.

Al Giro d'Italia 2003.
La cronometro Merano-Bolzano (Alla partenza con Pantani)

   Stand dello Sport Festival alla Fiera di Bolzano

Attualmente oltre che cronometrare attivamente Sergio Conte ricopre per l’Associazione Cronometristi della Provincia di Bolzano l’incarico di Addetto Stampa, cui si dedica in maniera particolare curando i rapporti con i mass-media locali e contribuendo all’aggiornamento costante del Sito Ufficiale dei cronos altoatesini. Ogni altra attività promozionale collaterale, come la partecipazione FICr alla Fiera del Tempo Libero, allo Sport Festival e l’organizzazione del recente anniversario degli 80 anni della nostra Associazione lo vedono in prima fila.